Synth-Orchestra PDF Stampa E-mail

orchestraLa Synth-Orchestra nasce a Roma nel 1996 da un'idea di un gruppo di musicisti (Sergio Di Giacomo, Marco Marini, Grimoaldo Macchia e Giovanna Romano) impegnati nel panorama musicale contemporaneo, ed, inoltre, interessati alla musica informatica e ai sistemi MIDI. I brillanti studi svolti in conservatorio e l'attività concertistica di ciascuno dei pianisti sono un'imprescindibile formazione culturale e fanno da solido supporto all'attività di ricerca e di sperimentazione intrapresa nel mondo della progettazione musicale.
Realizzando la fusione tra l'uso di strumenti tradizionali e l'applicazione alle moderne tecnologie informatico-musicali, digitalizzando i suoni naturali, l'esecutore diventa l'interfaccia tra l'arte e la tecnica, il confine tra l'idea e la sua interpretazione, il tramite per far dialogare forme di cultura diverse. Scomposta la partitura in blocchi: archi, legni ed ottoni, arpa e percussioni, i musicisti suonano dal vivo gli strumenti e le parti ad essi assegnate. Grazie alla fedeltà audio della strumentazione e della risoluzione, la Synth-Orchestra è in grado di eseguire, con risultati di altissima qualità, brani musicali di ogni genere.
La Synth-Orchestra può essere considerata uno "strumento" a disposizione di compositori, registi e coreografi che, pur impegnando un numero ridotto di musicisti, hanno la possibilità di usufruire della gamma sonora di una intera orchestra sinfonica di 60 o più elementi, presente in tutte le fasi della produzione artistica. La formazione si è esibita come prima volta nel maggio del '97 con due concerti, suscitando interesse e consensi.
Oltre al repertorio sinfonico per pianoforte e orchestra il gruppo si è impegnato in passato alla realizzazione della Stagione della Piccola Lirica presso il Teatro Flaiano di Roma dove dal 22 ottobre 1999 al 28 maggio 2000 sono state rappresentate le opere: "Tosca" di G.Puccini, "Carmen" di G.Bizet, "La Vedova Allegra" di F.Lehar e "Traviata" di G.Verdi. Nel gennaio del 1998, la Synth-Orchestra ha partecipato alla trasmissione radiofonica di RAI DUE "NOTTURNO ITALIANO". Un ultima importante partecipazione è stata quella al Festival di Ischia nel 2003, presso il Museo Archeologico di Pithecusae di Villa Arbusto in Lacco Ameno nell'esecuzione dell'opera "Vedova allegra" di F.Lehar.

Khachaturian

Video